E cantava le canzoni, Rino Gaetano

E cantava le canzoni, Rino Gaetano, 1978

In questa canzone di Rino Gaetano i verbi sono quasi tutti all’imperfetto indicativo, 3a persona singolare.
Ecco, qui di seguito, il testo della canzone:

< E partiva l’emigrante e portava le provviste
due o tre pacchi di riviste
E partiva l’emigrante ritornava dal paese
Con la fotografia di Bice bella come un attrice
E cantava le canzoni che sentiva sempre a lu mare
E cantava le canzoni che sentiva sempre a lu mare
E partiva il mercenario con un figlio da sfamare
e un nemico a cui sparare
E partiva il mercenario verso una crociata nuova
Per difendere un effigie e per amare ancora Bice
E cantava le canzoni che sentiva sempre a lu mare
E cantava le canzoni che sentiva sempre a lu mare
E partiva il produttore con un film da girare
e un azienda da salvare
E partiva il produttore con un copione scritto in fretta
Cercava qualche bella attrice ma lui amava solo Bice
E cantava le canzoni che sentiva sempre a lu mare
E cantava le canzoni che sentiva sempre a lu mare >

La canzone ha come tema l’immigrazione.
Rino Gaetano stesso è nato in Calabria e cresciuto a Roma.

“A lu mare” è una forma dialettale (l’articolo IL è sostituito da LU) per l’italiano “al mare” (preposizione A + artcolo IL -> AL + nome MARE);

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>