Il passato remoto

Il passato remoto italiano può essere regolare oppure irregolare.

Molti verbi in -ERE hanno il passato remoto irregolare alla 1ª e alla 3ª persona singolare, e alla 3ª persona plurale:
AVERE, BERE, CHIEDERE, CHIUDERE, CONOSCERE, CORRERE, DARE, DECIDERE, DIRE, DISCUTERE, ESSERE, FARE, LEGGERE, METTERE, NASCERE, PERDERE, PRENDERE, RIDERE, RISPONDEREE, SAPERE, SCENDERE, SCRIVERE, SPENDERE, STARE, SUCCEDERE, TENERE, VEDERE, VOLERE.
Inoltre è irregolare il passato remoto di VENIRE.

Il passato remoto indica un’azione lontana nel passato e conclusa, finita; in genere indica un fatto storico, che non ha più legami col presente.

Es.: Dante Alighieri nacque nel 1256

Il passato remoto è usato nei libri e in alcune regioni del centro e del sud Italia; nel nord Italia e nel parlato è sostituito – e sempre più spesso – dal passato prossimo. L’uso del passato remoto appartiene a un registro tecnico (la storia, l’arte, l’architettura) e alto.



mangiarecredereuscire
ioMANGIAICREDEI / CREDETTIUSCII
tuMANGIASTICREDESTIUSCISTI
lui / lei / LeiMANGIòCREDÉ / CREDETTEUSCÌ
noiMANGIAMMOCREDEMMOUSCIMMO
voiMANGIASTECREDESTEUSCISTE
loroMANGIARONOCREDERONO / CREDETTEROUSCIRONO



Il passato remoto

Inizio
Congratulazioni - hai completato Il passato remoto. Hai totalizzato %%SCORE%% su %%TOTAL%% La tua performance è stata valuatata come: %%RATING%%
Your answers are highlighted below.
Ritorno
Gli elementi ombreggiati sono completi
12345
FIne
Ritorno


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>